Panificio Monico Massimo


Vai ai contenuti

XIII Seconda guerra mondiale e dopoguerra

Chi Siamo > La storia de Monico

Scoppiò la Seconda Guerra Mondiale con un altro periodo difficile anche per i panifici. Tornò la tessera per tutti i generi alimentari e per ogni altro prodotto, persino per il sapone; tornò il pane nero, ricordo della prima guerra mondiale, anche di qualità peggiore rispetto al precedente; si aggravò di giorno in giorno la difficoltà del procurarsi anche i generi più necessari e, di conseguenza, nacque la cosiddetta “borsa nera”.Un’altra volta i nostri giovani dovettero partire per i fronti d’Africa, di Francia, di Grecia e di Russia. Molti di loro non tornarono più. Casale contò 35 Caduti, 31 di­spersi, cui si aggiunsero 5 vittime civili.
Il problema di procurarsi i generi alimentari si faceva sempre più difficile. Dopo il 1943 tanti soldati si erano rifiutati di aderire all’esercito della Repubblica di Salò rifugiandosi in montagna o dandosi alla macchia. A loro, oltre a tanti ricatti alle famiglie, non veniva più concessa la tessera dei generi alimentari e, insieme ad altri, anche i Monico corsero i loro bravi rischi per procurare sottobanco qualche panino in più alle famiglie più colpite.
Durante la guerra, dopo il 1943 l’Italia venne occupata dai Tedeschi, i quali per le loro truppe producevano il pane bianco, mentre per gli Italiani i panificatori erano costretti a produrre un pane nero, di qualità addirittura inferiore a quello integrale. Ci si ricorda però di un soldato tedesco, certo Fritz, incaricato del trasporto della farina, che ogni tanto riusciva a eludere la puntigliosa sorveglianza dei suoi superiori per beneficiare la famiglia di Bernardino Monico con qualche chilo di farina bianca.
Alla fine della guerra, con la lotta di liberazione, qui a Casale caddero ancora molte persone delle due parti avver­se e, come accade regolarmente nelle guerre cosiddette ci­vili, gli odi non si sono ancora esauriti del tutto neanche ai nostri giorni.

Home Page | Novità | Podotti | Chi Siamo | Dove siamo | Sul pane | Storia del pane | Il pane nella storia | Riconoscimenti | Ricette | Download | Meteo a Casale | Mappa del sito


Panificio Massimo Monico via Rosselli 10 26841 Casalpusterlengo LO tel 037784334 p.i. 09837000158 | info@panificiomonico.it

Torna ai contenuti | Torna al menu